ADDIO BAMBINA

Nessuno dovrebbe essere costretto a seppellire i propri bambini.

Tirigata, detta Titti, è arrivata da noi un anno e mezzo fa.
La sua mamma e il suo babbo sono randagi. I suoi fratelli maggiori sono stati uccisi in un giorno di fine estate perché, si sa, i gatti randagi dan fastidio.
Lei e le sue quattro sorelline sono arrivate a casa nostra in fuga da un veterinario che consigliava di sopprimerle. Strano modo di risolvere il problema del randagismo, il suo.
Erano solo bambine, spaventate ma curiose, come tutti i bambini.
Come tutti i bambini amava giocare, cercava affetto, voleva attenzioni e carezze e amore.
Dormiva nel nostro letto, passava le serate accoccolata accanto a noi, beandosi delle nostre voci e presenze, felice con la sua famiglia. Ci parlava, ci ascoltava.

Una mattina una macchina l’ha uccisa.
Tirigata detta Titti, la nostra bambina, è rimasta sull’asfalto, un rivolo di sangue a macchiare il suo pelo candido, gli immensi occhi spalancati sul nulla.
E’ rimasta sull’asfalto nell’indifferenza, come una bambola rotta, come una cosa che non serve più.
La nostra bambina tanto amata, agli occhi di chi l’ha ammazzata, e di chi ha assistito, e di chi poi è passato ed ha scavalcato il suo piccolo corpo, era solo un animale. Una cosa che si muove.
Ed invece era una bambina, e anche lei avrebbe avuto diritto ad essere soccorsa, avrebbe avuto diritto al rispetto, anche da morta.

L’altro giorno un altro bambino è stato ammazzato. Un bambino terrorizzato che ha cercato disperatamente di sottrarsi ai suoi aguzzini. Un bambino che era stato strappato alla sua mamma, umiliato picchiato offeso imprigionato. Aveva bisogno di aiuto. Invece è stato rincorso, braccato, catturato, e riconsegnato a chi poi l’ha ucciso.

Anche lui, come tutti i bambini rinchiusi nei canili, negli allevamenti, torturati nei laboratori, negli zoo e nei circhi, massacrati nei macelli, agli occhi di chi si rifiuta di vedere non era altro che un animale, una cosa semovente.

Addio Titti, bambina mia. Tu, come tutti gli altri, eri un individuo, eri un esserino unico e meraviglioso. Non ti dimenticheremo mai.

Annunci

Una risposta a “ADDIO BAMBINA

  1. Pensate che la vostra piccola micia ha avuto il vostro amore. Ed è stata amata. Ricordatela allegra e giocosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...