I LAVORETTI DEL CAZZO, OVVERO COME CERCARE DI GUADAGNARE DUE SOLDI E NEL CONTEMPO NUTRIRE LA MENTE

lavorare-da-casaQuando ti svegli la mattina, e ti ricordi che non devi andare al lavoro, perché il lavoro non ce l’hai più, ecco che arriva la malinconia. E la malinconia ti porta a non fare nulla, se non fissare il vuoto, una tazza di brodoso caffè tiepido in mano, non ti lavi, non ti pettini, vivi in pigiama. Inizi a cercare annunci sul web, e finisci per passare ore a scorrere la pagina di facebook, leggendo i commenti di gente che è al lavoro e vorrebbe essere altrove, e ti intristisci sempre più, pensando che invece tu vorresti essere di nuovo alla tua scrivania.  E così un lavoro non lo troverai mai, e non ti godrai nemmeno il tempo che hai a tua disposizione, magari per la prima volta dopo anni ed anni passati ad alzarsi presto, correre in ufficio, lavorare per ore ed ore per far arricchire qualcun altro (nella migliore delle ipotesi uno stronzo).

Ti senti inutile, ed è questo che devi evitare. Non avere un lavoro tipo otto-ore-in-ufficio-per-una-paga-da-fame non è necessariamente un fallimento. Potrebbe diventare l’inizio di un’avventura meravigliosa.

Primo passo, quindi, è evitare di sentirsi inutile, quindi evitare di avere troppo tempo per piangersi addosso, quindi cercare di occupare mente e mani.

Io cosa so fare? E cosa mi piace fare? Di sicuro non mi è mai piaciuto fare il buyer, e l’ho fatto per più di dieci anni.

So portare a spasso il cane.

Mi sono quindi iscritta ad un corso per pet-sitters, che mi permetterà di vantare un diploma di perfetta dama di compagnia per animali e diventare in tempi brevi la pet sitter numero uno della Milano bene.

So scrivere.

Mi sono iscritta a tutti i siti che ho trovato di lavori freelance, offrendomi come traduttrice dall’inglese all’italiano. Ci vuole pazienza e costanza. La concorrenza è spietata. In attesa di trovare un lavoro retribuito, e per farmi un portfolio ed un nome, sto intanto collaborando come  volontaria con blog, giornali online, dizionari online.

So cucinare.

Non c’è niente di meglio per cacciar via la tristezza che cucinare. E non esiste metodo migliore per risparmiare che preparare in casa maionese, pasta, salse, seitan. Perché se non hai uno stipendio, almeno evita di spendere.!

 

 

 

Annunci

2 risposte a “I LAVORETTI DEL CAZZO, OVVERO COME CERCARE DI GUADAGNARE DUE SOLDI E NEL CONTEMPO NUTRIRE LA MENTE

  1. mi fai scompisciare dalle risate, potevo averlo scritto io questo pezzo! ahhaha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...