IL CIRCO NON FA RIDERE

IT

Dopo l’ondata di arresti degli scorsi mesi, legata all’operazione Golden Circus, un’altra serie di accertamenti ha messo in luce la realtà di sfruttamento che si cela dietro agli chapitaux di tutta Italia. Sfruttamento di tutti gli animali, umani e non.

Lo scorso 3 gennaio una trapezista del circo di Vienna, allora a Saronno, a causa di un incidente durante uno spettacolo, è stata ricoverata in ospedale. Dopo l’incidente carabinieri ed ASL si sono recati sul posto per quelle che dovevano essere le solite indagini di routine su eventuali violazioni in materia di sicurezza sul lavoro.

E invece scoprono che 15 lavoratori sono sprovvisti di qualsiasi contratto, e che le norme sulla sicurezza sono disattese sotto molti aspetti.

Un dejavù, visto che già nel 2008 erano emerse irregolarità di non poco conto: a Rovigo i carabinieri avevano trovato 11 dipendenti in nero.

Dal circo di Vienna l’operazione si allarga, fino a coinvolgere tutte le strutture presenti sul territorio di Milano, Como e Varese.
Vengono controllati il Circo di Romania, il Circo Delle Stelle Donna Orfei (dieci lavoratori in nero, tra cui un ragazzino di 12 anni), il Circo di Barcellona (16 lavoratori in nero, anche qui un bambino di 12 anni, irregolarità talmente pesanti da comportare una mega multa di 150 mila euro), il Circo Apollo di Nando Orfei (tra i lavoratori in nero una ragazza di 17 anni), ed il circo Kino della famiglia Caveagna (10 i lavoratori non in regola). In tutto, sono ben cinquantanove le persone trovate senza alcun tipo di contratto.

Sono queste le persone che “lavorano onestamente”, come affermato tempo fa da Willy Caveagna, proprio del circo Kino.
Sono queste le persone a cui dovremmo credere quando affermano di trattare bene e con rispetto tutti coloro che lavorano per loro, siano esseri umani che gli animali rinchiusi nei container?

Annunci

Una risposta a “IL CIRCO NON FA RIDERE

  1. Pingback: Ribelliamoci | Maria Cristina Polzonetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...