E’ NATA UNA STELLA

Polz e Stella

Polz e Stella, marzo 2016

Ebbene sì.
Ora, che son passati i giorni e sono sicura che tutto sta andando per il meglio, posso abbandonare il mio silenzio scaramantico e scriverlo pure qui.
Sono diventata zia.
Polz ha dato alla luce una Stella.
Un vitellino, maschio, che è stato concepito pochissimi giorni prima che Polz venisse liberata.
Con l’arroganza di chi è abituato da sempre ad essere il padrone, l’allevatore ha a forza ingravidato Polz poco prima che venisse via con noi.
Forse pensava che non ce l’avremmo mai fatta.
Forse pensava che il muro di gomma dei veterinari ASL funzionasse a dovere, come sempre, tanto da permettergli di aspettare i nove mesi necessari affinché Polz partorisse, ed impadronirsi così anche di questa vita.
Ma a volte le cose non vanno come sono sempre andate.
A volte accadono gli imprevisti.
A volte le schiave vengono liberate. E con esse i figli che portano in grembo.
Stella non è nato in quella lurida stalla. Non è stato trascinato via, per morire di fame in qualche merdosa gabbia (quelle che l’Europa ha dichiarato illegali dal 2003, ma che vengono tuttora utilizzate, tanto chi se ne frega, son solo animali). O per finire in un camion diretto al mattatoio.
IMG_8

Gabbie di contenzione per vitelli, allevamento Lanfredi di Suzzara, agosto 2015

Stella è nato libero.
Suo sarà il latte della sua mamma.
Suo il suo corpo, la sua vita, il suo futuro.
Stella nato in primavera, mi porta quasi a sperare che le cose, davvero, possano un giorno cambiare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...