LA GIUSTA STRADA

IMG_4341

Ieri, mentre stavo andando con Rosencratz e Guilderstern, le due topoline, dal veterinario, sono rimasta imbottigliata nel traffico, a Milano, in tangenziale, a due passi dallo svincolo per viale Certosa. Il cielo grigio, la pioggia battente, centinaia di auto. Ed un camion, trasporto animali vivi. Il camion mi ha affiancato, ed è restato lì, fermo. All’interno erano stipati non so quanti vitellini. Piccolissimi. Avranno avuto meno di un mese. Magri. I grandi occhi di velluto.

Tra centinaia di automobilisti nervosi, che avanzavano a scatti, loro se ne stavano lì dentro, a guardare quel mare di lamiera e pioggia e grigio attraverso le sbarre. Invisibili.

Così simili alle tre vitelline che ci sono state strappate lo scorso settembre a Suzzara. E che sono scomparse nel nulla. Seguendo il tragico destino delle loro madri e delle madri delle loro madri. O ai piccoli nati su quel camion diretto in Libano, fermati con le loro mamme, sequestrati, ad un passo dalla salvezza, e poi consegnati da un giudice ad un mercante di animali, e da questo rivenduti a chissà chi. Anch’essi spariti, risucchiati nel pozzo senza fondo di chissà quale allevamento o mattatoio.

E mentre Rosencratz e Guilderstern, così come BeagleJill, vivono lontane dallo stabulario in cui era destino che passassero la loro breve vita, milioni di loro simili continuano ad essere massacrati. Nuovi stabulari, allevamenti e laboratori costruiti.

E ci si sente impotenti.
E mentre miliardi e miliardi di occhi, tanti quante sono le stelle, ci guardano dal buio di allevamenti e macelli e zoo e circhi e laboratori, e camion come quello che mi era lì di fianco, sotto la pioggia, mentre ci si affanna e si lotta, nulla mi sembra che stia in realtà cambiando.
Alle urla di quel beagle, registrate ormai così tanti anni fa, fanno eco altrettante grida, incessantemente.

Cambiare tutto questo è più che necessario. E’ un imperativo. Categorico.

Ma a me sembra, che non sia quella percorsa fin qui la strada giusta.

Pensare che tutto cambierà perché continuiamo a cercare di convincere ogni singolo individuo a comprare latte di soia anziché latte vaccino non funziona.
Il consumo (e quindi la produzione) di prodotti di origine animale è in continua crescita.
I prodotti “alternativi” spesso non significano altro che introiti aggiuntivi per quelle aziende che da decenni ingrassano sulla pelle di mucche, polli, maiali.

Andare in televisione a mostrare le immagini terribili di quel che accade negli allevamenti e nei macelli non funziona.
Tutti si scandalizzano, ma ci sarà sempre qualcuno che dirà che bisogna fare sopralluoghi e accertamenti e far rispettare le regole per il benessere animale (e la salute umana). E il giorno dopo anche il più scandalizzato si sarà dimenticato di tutto. Come ci si dimentica dei morti in mare, dei profughi, delle guerre.

Io non ho la soluzione. Magari ce l’avessi.
Io non dico che quel che viene fatto sia inutile e superficiale (oddio, qualcosa sì che lo è).
Io dico che bisognerebbe fermarsi un attimo.
E pensare.
E trovarla, la giusta strada.

Fino ad allora, credo che me starò qui, buona, a guardare.
Perché a volte, non agire è preferibile all’agire a cazzo.

無爲

 

 

 

Annunci

2 risposte a “LA GIUSTA STRADA

  1. Woah! I’m really digging the template/theme of this site.

    It’s simple, yet effective. A lot of times it’s very
    hard to get that “perfect balance” between usability and appearance.

    I must say you’ve done a amazing job with this. Also,
    the blog loads extremely quick for me on Safari. Exceptional Blog!

  2. Pingback: STORIA DI GATTO E DI UN SOGNO | Maria Cristina Polzonetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...